3973 visitatori in 24 ore
 93 visitatori online adesso


Stampa il tuo libro



Cristiano De Marchi

Cristiano De Marchi

"Di notte, a notte fonda, le strade si riempion di poeti,
ognuno scriverá un nuovo sogno,
per le anime che vivono di giorno."

Autore - regista

"Io dico che bisogna essere veggente, farsi veggente.
Il poeta si fa veggente attraverso una lunga,
immensa e ragionata sregolatezza di tutti ... (continua)


La sua poesia preferita:
Infinito astrale
Al primo rigo d'orizzonte
là dove l'eterno dimora,
nell'ora nuova
lento il cielo cambia.
Nessun inno
ad accompagnar l'aurora.
S'accende...  leggi...

Nell'albo d'oro:
La casa azzurro cielo
Parlo con il gatto al di là della strada
molto al di là,
non risponde
ma osserva.

L'ammiro per quel suo passo vuoto
estraneo al mondo
randagio, come i pensieri,
ma lui è,
come i baffi imponenti, perfetti
con quella luce...  leggi...

Non ho mai visto il mare
Non ho mai visto il mare,
ma mi dicon che è fatto d'acqua
di silenzi e di paure,
raccontano di storie incredibili
di magiche visioni inenarrabili.

Non l'ho mai visto...
ma le parole delle genti che lo abitano
prendon di petto i miei...  leggi...

A notte fonda
Di notte,
a notte fonda,
le strade si riempion di poeti,
tra solchi di volti tabaccati
ognuno bisbiglia la sua storia.

Ridacchiano e guardano nel vuoto
parlano sommessi con l'amico
visione degli ultimi pensieri
su un'isola sperduta in alto...  leggi...

Parlava ai suoi fiori
Carlotta è una bimba che sta sempre sola
bianco è il suo viso come candida neve,
capelli dorati colore del campo
gemelli all’estate sul finire d’agosto.

D’azzurro d'empireo son grandi i suoi occhi
che parlan da soli d'insonne notti...  leggi...

Noli me tangere
Non mi trattener amor che t’amo
dolce viso di passione pura,
lascia la mia mano e corri
vai a cantare in gioia!

D’amor si nasce e si muore
e poi ritorni per finir parole,
d’amor si prega e poi si giura.

Non mi trattener amor che t’amo
rifugio...  leggi...

Amadeus K 350
Dal silenzio in crescendo andante
entran fiati e si palesan violini
d’ingresso il violoncello è amante
assonanze in sei ottavi divini

solista crea eterea melodia
con archi su sfondo in arpeggio
fanciulla e gloriosa armonia
chiama il...  leggi...

Sindrome di Stendhal
Corpi inermi
avvolti in un'unica spirale di morte,
lo stridio di lame taglienti!

Cento spade e mille dardi
urla di dolore
su campi di battaglia.

Il nitrito di cavalli stanchi
e poi la paura!

L’opera si muove
il disegno prende forma...  leggi...

Il gioco dell'amore
L’amore non sa...

l'amore non conosce
l’amore ignora
l’amore non vede
l’amore non...  leggi...

Cristiano De Marchi

Cristiano De Marchi
 Le sue poesie

La sua poesia preferita:
 
Infinito astrale (15/10/2015)

La prima poesia pubblicata:
 
Il gioco dell'amore (29/04/2012)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Senza peccato (09/01/2018)

Cristiano De Marchi vi consiglia:
 Non ho mai visto il mare (16/12/2015)
 Quando Saffo incontrò Catullo (16/04/2015)
 Genesi d’amore (26/01/2015)
 Maestra di volo (30/05/2016)
 Mai (19/09/2016)

La poesia più letta:
 
Il gioco dell'amore (29/04/2012, 4276 letture)

Cristiano De Marchi ha 8 poesie nell'Albo d'oro.

Leggi la biografia di Cristiano De Marchi!

Leggi i segnalibri pubblici di Cristiano De Marchi

Leggi i 765 commenti di Cristiano De Marchi

Le raccolte di poesie di Cristiano De Marchi


Autore del giorno
 il giorno 14/08/2017
 il giorno 07/08/2016
 il giorno 06/08/2015

Autore della settimana
 settimana dal 02/02/2015 al 08/02/2015.

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Cristiano De Marchi? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Cristiano De Marchi in rete:
Invia un messaggio privato a Cristiano De Marchi.


Cristiano De Marchi pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Jolanda, la figlia del corsaro nero

"Jolanda, la figlia del corsaro nero" è il terzo romanzo del ciclo dei corsari delle Antille scritto da Emilio (leggi...)
€ 0,99


Cristiano De Marchi

Quando Saffo incontrò Catullo

Amore
Oh Catullo che dell’amor mi canti invano
e Lesbia preghi, per l’eterno implori
anche se, incessante, lei mal ti tratta
mentre tu l’ami e l’ami e l’ami ancora!

Seppur convinto che sol con te
l’amor farebbe, povero illuso,
ben sai e ben sostieni
"Ciò che dice una donna all’amante
fugge nel vento..."

Allor dov’è l’amore?
Si Catullo dimmi perché continui a soffrire?

Mia cara Saffo d’amor sublime maestra,
tu dal cuor ispirasti le prime parole,
"Simil a un Dio" ti parea quell’uomo!

Che fine ha fatto quel tremore,
quel sudor freddo che ti pervase
e che ti portò quasi alla morte
per gelosia della tua amata?

E ancora ricordi... tra cavalieri fanti e navi
la più bella cosa, tu dicesti,
è quella di cui uno è innamorato.

Restiamo quindi, dolce Saffo,
su quest’isola di Lesbo
dalla qual la musa mia ebbe il suo nome.
Restiamo a cantar l’eterno amore,
in fondo non sei tu a sostener che

tutto si può sopportare?




Cristiano De Marchi 16/04/2015 06:33| 12| 2100

Creative Commons LicenseQuesta poesia è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons: è possibile riprodurla, distribuirla, rappresentarla o recitarla in pubblico, a condizione che non venga modificata od in alcun modo alterata, che venga sempre data l'attribuzione all'autore/autrice, e che non vi sia alcuno scopo commerciale.

Nota dell'autore:
«Ho immaginato un incontro tra i due immensi poeti che d'amor ben seppero descrivere... Poesia dedicata alla poesia!
(Cit. Di Saffo: "Simile a un Dio" - "La cosa più bella". - Cit. di Catullo: "Lesbia incessantemente" - "Solo con me").
(Foto da web)
»


 
Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Probabilmente il dialogo sarebbe stato questo tra Catullo che chiede "Basia mille" e la "ridente" Saffo. Poesia dentro poesia che riprende i versi della poetessa dentro le parole di Catullo. Poesia davvero piacevole, un dolce canto che arpeggia nell''aria»
Club ScrivereRosanna Peruzzi (17/09/2016) Modifica questo commento

«Non ho parole, sono entusiasta, in estasi!
Finalmente una lirica che non posso commentare ma solo leggere!
Sei , segnalo e fiocco rosso»
Antonella Avolio (17/04/2015) Modifica questo commento

«Apprezzo tanto i tuoi TESTI! Tracciati sempre con intensità di memoria antica.
Essi avvolgono coinvolgono incantano.»
Eolo (17/04/2015) Modifica questo commento

«Dialogo o soliloquio? Entrambi certamente ma questo è irrilevante di fronte all'armonia dei versi che piacevolmente ci trasportano in una dimensione contestualmente lontana ma vicinissima e quanto mai moderna per il sentire... perché quello no, non cambia mai.
L'amore resterà dolcezza e dolore, mistero inspiegabile e di cui non si può fare a meno... e non è forse un bene che sia così?
Continuiamo ad amare quindi... e con esso ad illuderci...
cosa c'è di eterno nell'amore? Non certo l'amore ma le emozioni che esso ci regala»
nemesiel (17/04/2015) Modifica questo commento

«In versi affascinanti e dalla sottile ironia, il dialogo pungente tra due "perdenti" in amore che alla fine si consolano a vicenda...»
rosanna gazzaniga (17/04/2015) Modifica questo commento

«Ciò che dice una donna all'amante... L'amore e tutti i grovigli
della passione nella libertà del linguaggio, nella soddisfazione del desiderio
nella dimenticanza del sacrificio... Amore dove il sentimento dell'uno
è tenero e appassionato, irrequieto, insofferente, folle... l'altro.
Esplosione di un legame che fa dimenticare tutti i pensieri
vivendo " di sangue" un amore “ infiammato”... Snodato è il dialogo amoroso,
una bellissima comunione d'anima e corpo... Il canto dell'amore eterno
descritto in maniera mirabile. Lodevole l'impegno dell'autore.
I miei complimenti! Grande originalità!»
Club ScrivereMariasilvia (16/04/2015) Modifica questo commento

«Una schermaglia d'amore tra Saffo e Catullo, caratterizzata dalla presenza di tutti gli elementi classici come il tormento, la gelosia, l'amarezza per un amore impossibile. Il Poeta pregevolmente descrive il dialogo tra i due massimi poeti dell'antichità, che con la loro poesia portarono una ventata di novità al clima poetico dei loro tempi... Il De Marchi delinea le emozioni dell'intimo con una liricità delicata ed armoniosa, evidenziando quanto la poesia possa alleviare le pene d'amore. Coinvolgenti rime lette con molto interesse...»
Club ScrivereAnna Di Principe (16/04/2015) Modifica questo commento

«un dialogo tra due grandi che dell'amor hanno riempito la loro essenza il loro cuore... incontro particolare direi anche originale ben riuscito vista la bravura dell'autore... miscellanea di sensazioni forti ...un bel regalo per chi legge»
Club Scriverecarla composto (16/04/2015) Modifica questo commento

«Incontro fantasioso tra Catullo e Saffo? Agli occhi del lettore diviene quasi reale. D’altra parte Catullo apprezzava Saffo e i suoi “Carmina” sono la fonte che ci portano alla conoscenza dell’opera della poetessa greca. Un dialogo, nei versi del De Marchi, che è un rinfacciarsi l’amore tra i due poeti. Che senso ha il tuo amore, sembra dire Saffo, amando una donna che non ti ama, anzi ti maltratta? E tu, Saffo, che fine ha fatto quel tuo amore che ti portò quasi alla morte? La conclusione non poteva essere diversa, in virtù di quell’amore che non esiste. Si, restiamo qui, sull’isola di Lesbo a cantare l’eterno amore. Poetica dell’amore, quindi, delle sue pene, dei suoi inganni, delle sue illusioni, descritta mirabilmente dal De Marchi.»
Club ScrivereRosetta Sacchi (16/04/2015) Modifica questo commento

«È un piacere leggere questi versi sublimi ove l'amore si unisce al dolore e sofferenza del cuore. L'amore non ha età e né si può lasciare quella sofferenza. È insito nel voler bene. Un plauso all'autore che ha saputo unire i due sentieri... bellissima»
Club ScrivereRosita Bottigliero (16/04/2015) Modifica questo commento

«Particolare forma poetica... questo dialogo riporta alla ribalta due fini pensatori della storia...
Discutere d'amore... le sue gioie e le sue pene... le speranze.
Un tutt'uno con la poesia stessa che è amore puro...
Piaciuta davvero... la chiusura testimonia il fatto che d'amore si parlerà e si vivrà fino alla fine dei tempi.»
Club Scriverezani carlo (16/04/2015) Modifica questo commento

«L'amore, tra idealizzazione e sofferenza... allora come si può superare le sue pene? Cantandolo attraverso la poesia, affinché il cuore si riscaldi e possa continuare a credere a qualcosa di infinito... come la poesia. Una idea sublime, di grande bellezza come i versi così musicali di questa poesia. Il poeta ci regalo un altro momento intenso, particolare e grandioso. Sì, questa è poesia allo stato puro, senza alcun dubbio. Un lavoro fantastico. I miei complimenti.»
Club ScriverePagu (16/04/2015) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:
Non ci sono messaggi in bacheca.

Amazon Prime

Link breve Condividi:


Amore
Sola con te
Il gioco dell'amore

Tutte le poesie

Amaro Amore
Amor di cristallo
Baci e ribaci
Brivido immenso
Del vento e anima
Eri bella
Fare pace
Fino a far male!
Fuoco e luce
Genesi d’amore
Il gioco dell'amore
Il tempo
L'ultima lettera
La rosa del cuore
Lascialo andare
Noli me tangere
Non sarai sola
Olio su tela
Passione d’istinto
Quando Saffo incontrò Catullo
Riga di matita
Sette sorelle stelle
Silenzio d’amore
Sola con te
Voglio




Premio Scrivere 2016
Se tu sei Dio L’Anno Santo della Misericordia (Spirituale) (Spirituale)
L’esorcista La poesia e il Poeta (Impressioni)
Nutrice estrosa La Terra, culla della vita (Natura)
I sogni e le Cicogne Poesia a tema libero
Premio Scrivere 2015
Come l’aquila al ritorno Oltre le distanze (Amore)
La prima colpa Sete di giustizia (Sociale) Secondo premio
Il violino di cera Poesia a tema libero



Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2018 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it